Pier Benedetto Francese

Pier Benedetto Francese


Laureato in Giurisprudenza all’Università  degli studi di Torino, inizia la carriera diplomatica nel 1970.
Dal 1973 al 1980 è stato in servizio presso le Ambasciate d’Italia a Londra e Giacarta.

Al Servizio Stampa e Informazione del Ministero degli Esteri dal 1980 al 1984, successivamente è stato Segretario Generale delle esposizioni internazionali di Tsukuba (1985) e Vancouver (1986). Chiamato nel 1987 a dirigere il settore disarmo e controllo degli armamenti alla Direzione Generale Affari Politici del Ministero degli Esteri, ha partecipato a varie trattative internazionali, dal negoziato per la riduzione delle forze armate convenzionali in Europa (CFE) a Vienna (1987-1988) alle riunioni CSCE di Vienna (1990) ed Helsinki (1992), dalle sessioni annuali della Commissione disarmo a New York al negoziato per il bando totale delle armi chimiche a Ginevra (1992), dove ha guidato la delegazione italiana nella cruciale fase conclusiva delle trattative. Richiamato al Servizio stampa e informazione del Ministero degli Esteri nel 1992, ne ha assunto la reggenza nel 1993. 

Nominato consigliere per gli Affari internazionali del Ministero per il Beni Culturali ed Ambientali nel 1994, è stato consigliere diplomatico del Vice Presidente del Consiglio dei Ministri dal 1994 al 1998. Trasferito a New York nel 1998 come Rappresentante Aggiunto Permanente d’Italia alle Nazioni Unite, ha assunto a Berna le funzioni di Ambasciatore d’Italia nella Confederazione Elvetica dal 2003 al 2007. 

Tra il 2007 e il 2009 è stato coordinatore dei rapporti con l’Organizzazione mondiale del commercio WTO per il Ministero degli Esteri. Dal 2009 al 2012 è stato infine capo della delegazione italiana all’Agenzia internazionale delle energie rinnovabili IRENA.
Dal 2012 al 2016 torna in Italia ricoprendo la carica di Presidente della Camera di commercio di Biella e Vercelli. Attualmente è Presidente dell’Atl Turismo Valsesia Vercelli.